Terapia Antiparassitaria della D.ssa Clark

Protocollo Avanzato
Dettaglio di Assunzione
Pulizia Del Fegato

 

TERAPIA ANTIPARASSITARIA CLARK
PROTOCOLLO AVANZATO

Il seguente protocollo avanzato di terapia secondo gli insegnamenti della dr.ssa Hulda Regehr Clark è emerso dal seminario di aggiornamento su “ECOLOGIA E PARASSITI” tenutosi in Verona nei giorni 24, 25 marzo 2001 dai relatori: Dr P. Commerci, Prof.ssa A. Iori, Dr M. Abbattista, Dr C. Capozza e organizzato dalla Ditta OTI – OMEOTOSSICOLOGICI ITALIA S.R.L.

Da tale aggiornamento è emerso che tutti noi siamo costantemente soggetti ad infestazione multiparassitaria, considerata la grande varietà di parassiti di diverse dimensioni ed abitudini di vita, nonché la grandissima facilità di diffusione e relativo contagio per l’essere umano (e non solo).
Nel termine “PARASSITI” vengono compresi i BATTERI, i VIRUS, i FUNGHI, i PROTOZOI, i PLATELMINTI, i NEMATELMINTI e gli ARTROPODI.

I sintomi di parassitismo sono naturalmente di varia natura visto il grande numero di parassiti che li possono causare, e possono essere i seguenti:
- occhiaie – disturbi della vista – orzaioli – dolore ai globi oculari – fotofobia – opacità del cristallino – bruxismo (il digrignare i denti e/o serrare le mascelle) – cefalea – emicrania – prurito anale – dermatiti – eczemi diffusi – acne – acufeni – disturbi auricolari – diminuzione dell’udito – fonofobia – capogiri – vertigini – crampi e dolori muscolari – ipercontratture muscolari – disbiosi intestinale – stipsi – emorroidi – allergie e / o intolleranze alimentari – anemia - Bronchiti – polmoniti – raffreddori – influenza – disfunzioni e dolori al fegato – disfunzioni e / o dolori allo stomaco – necessità di mettere le dita nel naso – irritabilità del soggetto – aggressività – cellulite – problemi metabolici e di assorbimento – nei bambini: paura del buio e di restare soli di notte – crisi di acetonemia – insonnia – sonno agitato – incubi di persone morte – onicofagia (mangiarsi le unghie) – febbre alla bocca – denti neri – lingua fissurata – afte – mughetto – difficoltà a digerire i grassi – vomito – costipazione – diarrea fetida – tosse – capelli grigi prematuri – carattere permaloso e collerico – tic nervosi – sensibilità al freddo – sudorazione notturna specialmente alla testa – nevralgie facciali – labbra secche e spaccate – appetito capriccioso – desiderio di burro, grassi, formaggi, latte, dolciumi, sale – avversione per le uova o desiderio smodato di uova a seconda dei parassiti presenti – ipertrofia delle tonsille – gola rossa e secca – deglutizione difficile – mucosità abbondante espulsa al mattino – secrezione acquosa dal naso – corizza (rinite allergica) – epistassi – spaccature alle estremità delle dita delle mani e dei talloni – verruche piatte su mani e /o piedi – balbettio – risveglio notturno alle 2 / 3 del mattino – ipertrofia tiroidea – prurito interno coscia – extrasistolia – infestazione da candida (sia a livello intestinale, che vaginale, che a carico del tessuto connettivo dell’intero sistema con notevole ripercussione neurale e caratteriale) – perdita della memoria – stanchezza cronica – ecc.
Quelli citati ovviamente non sono tutti i sintomi di parassitosi, ci fermiamo qui per non diffondere panico e terrorismo psicologico poiché lo scopo di questo scritto è semplicemente divulgativo ed informativo.
Il protocollo avanzato della dr.ssa H. R. CLARK prevede come riportato nel suo libro “LA CURA DI TUTTE LE MALATTIE” e specificatamente nel capitolo che inizia a pagina 314 = “Programma Erboristico per l’Uccisione dei Parassiti”: l’utilizzo simultaneo e sinergico di tre prodotti vegetali che sono: ESTRATTO DI MALLO DI NOCE NERA + capsule di CHIODI DI GAROFANO + capsule di ARTEMISIA –ASSENZIO.
A questo vanno aggiunti come innovazione per il trattamento specifico del terreno: Magnesio in oligoelemento, Fiore di Bach idoneo ed ovviamente testato, Nosode di Bach altrettanto idoneo e testato.
Il tutto deve essere accompagnato da terapia di drenaggio per fegato e reni, considerata la grande mole di cadaveri dei parassiti da espellere che potrebbe essere ad esempio BIO-DEPUROTY (OTI) e dal terzo giorno di terapia si può integrare l’uso dello ZAPPER (a scelta personale).
Resta inteso che va testato il dosaggio per il Magnesio, I Fiori di Bach, i Nosodi di Bach e anche la frequenza con cui fare il trattamento con lo ZAPPER. In caso di bambini anche molto piccoli, si possono sostituire i CHIODI DI GAROFANO e l’ARTEMISIA entrambi normalmente in capsule, con gli olii essenziali (biologici ed estratti in corrente di vapore a freddo), somministrati per via cutanea e veicolati con il RESCUE REMEDY crema di Bach.
La raccomandazione è sempre quella di bere molto (almeno un litro e mezzo di acqua al giorno e assolutamente sempre lontano dai pasti: a pasto è consigliato non bere da mezz’ora prima a mezz’ora dopo il pasto) e fare molta attenzione alla qualità dell’acqua ingerita: ma attenzione anche alla qualità dell’acqua utilizzata per cucinare e quindi alle insidie presenti nelle nostre case e troppo spesso completamente sottovalutate! L’ideale è fornirsi di un buon filtro collaudato e realizzato secondo i dettami della dr.ssa Clark (senza vasca di raccolta acqua e senza lampada ultravioletti) che non abbia pertanto in alcun modo ristagno d’acqua ma che abbia piuttosto il percorso forzato dell’acqua corrente, evitando così l’acqua stagnante e quindi piena di parassiti: amebe e quant’altro.

A questo proposito è disponibile un filtro per l’acqua economico e funzionale, adattabile ad ogni tipo ti rubinetto, che corrisponde esattamente ai dettami degli studi condotti dalla Dr.ssa Clark, che con modica spesa risolve efficacemente i problemi relativi alla contaminazione dell’acqua da ammoniaca, ipoclorito di sodio, cloro, calcare, ferro trifasico, nitriti, nitrati, atrazina, pesticidi, diserbanti ed altre sostanze chimiche e tossiche. Informazioni a richiesta.

Per ulteriori informazioni, o per l’acquisto dei libri della Dr.ssa Clark o per l’acquisto dei prodotti per seguire la terapia antiparassitaria messa a punto dalla Dr.ssa Clark potete rivolgervi a:

 

IL CERCHIO DI LUCE - cell. 333 6645195 - 346 2107927 - e-mail: info@ilcerchiodiluce.it + ilcerchiodiluce@lycos.it + dani@usa.net

- siti: www.ilcerchiodiluce.it

Fornitura di filtri AQUATOP a richiesta.

TORNA SU

 

Dettaglio di Assunzione della terapia Antiparassitaria della Dottoressa CLARK

GIORNO MALLO DI NOCI ARTEMISIA CHIODI DI GAROFANO
    al mattino prima dei pasti
1 25 gocce 1 cps 1+1+1 cps
2 25 gocce 1 cps 1+1+1 cps
3 25 gocce 2 cps 2+2+2 cps
4 25 gocce 2 cps 2+2+2 cps
5 25 gocce 3 cps 3+3+3 cps
6 25 gocce 3 cps 3+3+3 cps
7 25 gocce 4 cps 3+3+3 cps
8 25 gocce 4 cps 3+3+3 cps
9 25 gocce 5 cps 3+3+3 cps
10 25 gocce 5 cps 3+3+3 cps
11 25 gocce 6 cps 3+3+3 cps
12 25 gocce 6 cps 3+3+3 cps
13 25 gocce 7 cps 3+3+3 cps
14 25 gocce 7 cps 3+3+3 cps
15 25 gocce 7 cps 3+3+3 cps
16 25 gocce 7 cps 3+3+3 cps
       
  25 gocce 7 cps 3+3+3 cps ripetere
UNA VOLTA A SETTIMANA OGNI 7 GG CIRCA COME RICHIAMO. ATTENZIONE: LA TERAPIA SI PUO' RIPETERE OGNI SEI MESI MA MAI QUANDO FA CALDO!

TORNA SU

 

 

PULIZIA DEL FEGATO secondo la DR.SSA H. R. CLARK

INGREDIENTI:

•SALI DI EPSOM 4 CUCCHIAI
•OLIO DI OLIVA MEZZA TAZZA
•POMPELMO ROSA FRESCO 1 GRANDE OPPURE 2 PICCOLI,


PER OTTENERE ½ OPPURE ¾ di succo in un bicchiere

•ORNITINA da 500 mg. da 4 a 8 cps, per poter dormire
•CANNUCCIA LARGA DI PLASTICA per bere la pozione
•BARATTOLO DA ½ LITRO CON TAPPO

Scegliere un giorno tipo il sabato per fare la pulizia del fegato, così sarà possibile riposare tutto il giorno successivo.
Non assumere alcuna medicina, vitamina o pillola che si possa evitare, dato che potrebbe impedire il successo della pulizia. Sospendere il programma antiparassitario e le erbe per il fegato il giorno precedente.
Non mangiare grassi a colazione e a pranzo, per esempio mangiare cereali cotti con della frutta, succo di frutta, pane e conserve preparate in casa o biologiche oppure miele (niente burro o latte), patate al forno oppure altre verdure condite solo con sale. Questo permetterà alla bile di produrre e sviluppare della pressione nel fegato. La pressione più alta fa uscire un numero più alto di calcoli.
- ORE 14,00 = Non mangiare e non bere nulla dopo le 14.00. Se questa regola non viene rispettata, più tardi si potrebbe stare davvero molto male.
Tenere pronti i sali di EPSOM (o MAGNESIO SOLFATO F.U. o SALE AMARO o SALE INGLESE). Mescolare 4 cucchiai in 3 bicchieri d’acqua e versate il contenuto in un barattolo di vetro (da ½ litro circa). Queste sono 4 porzioni di ¾ di tazza ciascuna. Mettere il barattolo in frigorifero perché si raffreddi (solo per comodità e per il sapore)-
- ORE 18.00 = Bere una porzione molto fredda (3/4 di tazza) di sali di EPSOM. Si può aggiungere 1 cucchiaino di VITAMINA C in polvere per migliorare il sapore. Dopo aver bevuto si può sciacquare la bocca.
- ORE 20.00 = Bere un’altra tazza si pozione (3/4 di tazza)
Sempre a digiuno. Andare a letto tempestivamente dopo aver bevuto (massimo 10 minuti!)
- ORE 21.45 = versare ½ tazza precisa di olio di oliva extravergine nel barattolo da ½ litro. Spremere il pompelmo e filtrare il succo. Ottenere almeno ½ tazza di succo di pompelmo o più fino a ¾. Si può aggiungere succo di limone fino a riempire la tazza se lo si desidera. Aggiungere il tutto nel barattolo della pozione. Chiudere ermeticamente il barattolo e scuotere energicamente finchè il composto sarà ben miscelato.
- ORE 22.00 = Bere la pozione preparata: ¾ di tazza e assumere le cps di ORNITINA per poter dormire. Assumere 4 cps. di ORNITINA se si ha un sonno normale, assumerne 8 se si soffre di insonnia.
- Bere con la cannuccia aiuta. Bere stando in piedi e in non più di 5 minuti.
(15 minuti per l’assunzione se la persona è molto anziana o molto debole)
SDRAIARSI IMMEDIATAMENTE! Rimanere sdraiati supini. Rimanere immobili per almeno 20 minuti!
LA MATTINA DOPO: non prima delle 6.oo assumere la pozione (3/4 di tazza), aspettare se si ha nausea o indigestione. Tornare a letto.
DOPO DUE ORE: Assumere l’ultima dose di pozione. Tornare a letto.
Dopo almeno due ore si può iniziare a mangiare, iniziare con del succo di frutta. Mezz’ora dopo mangiare un frutto. Un’ora dopo mangiare del cibo normale ma leggero, tipo riso in bianco. Per cena ci si dovrebbe sentire completamente bene.
Attenzione, controllare le scariche diarroiche e verificare la presenza di calcoli.
I CALCOLI SI PRESENTANO VERDE PISELLO, ANCHE PICCOLISSIMI, OPPURE MARRONI. – Galleggiano nell’acqua del water.

ATTENZIONE: è buona norma eseguire l’intero programma antiparassitario secondo la Dr.ssa Clark prima di fare la pulizia del fegato.

Successivamente è consigliato fare anche la pulizia dei reni.
Vedere in dettaglio:
LA CURA DI TUTTE LE MALATTIE della Dr.ssa H. R. CLARK


Per ulteriori informazioni o per i prodotti, contattare:

IL CERCHIO DI LUCE - Viale G. Cesare, 20 - 24123 Bergamo - tel. fax: 035 0602901 - cell. 333 6645195 - 346 2107927 - e-mail: info@ilcerchiodiluce.it + ilcerchiodiluce@libero.it + dani@usa.net + corsi@ilcerchiodiluce.it

 

TORNA SU

 

 

 

 

Hit counters